Forgiatura

Il cuore pulsante dell’azienda

E’ la fase chiave del processo produttivo; dopo aver portato l’acciaio alla corretta temperatura di lavorabilità (tra i 900°e i 1200°) inizia la forgiatura che consente, attraverso un processo di riduzione per schiacciamento, di ottenere infiniti profili e forme.

Per la realizzazione dei forgiati l’azienda è dotata di n°6 forni da riscaldo per una produzione giornaliera di 80/100 tonnellate, due presse oleodinamiche da 900 t e 1500 t con manipolatori ausiliari da 5 t e 12 t. (n. 2 integrati e n. 2 gommati).

Tutti i forgiati della CMF sono prodotti con acciai colati in sottovuoto o rifusi sotto scoria (ESR).
Negli anni abbiamo acquisito l’esperienza per lavorare acciai al carbonio, basso e alto legati, inossidabili (austenitici, ferritici, martensitici) acciai da utensili per lavorazioni a caldo e/o a freddo, Duplex e SuperDuplex.

Alla costante innovazione tecnologica degli impianti, si unisce l’indispensabile manualità del personale altamente qualificato.

This site is protected by wp-copyrightpro.com